Menu Chiudi Menu

SECONDA DOMENICA DI QUARSIMA

trasfigurazione

La Trasfigurazione di Gesù

Chi dite che io sia? Venite con me. Gesù ci invita a seguirlo, a metterci in viaggio con Lui. Ci conduce su un alto monte, luogo d’incontro con Dio, luogo di Verità. Ed ecco, davanti ai nostri occhi, la meraviglia! Gesù ci mostra chi è davvero: dal Suo corpo fuoriesce una luce di indicibile bellezza…”Le Sue vesti divennero splendenti, bianchissime: nessun lavandaio sulla terra potrebbe renderle così bianche”. Trasfigurandosi, Gesù ci concede di sbirciare per un attimo dentro il Regno! Accanto a Lui: Mosè ed Elia, la Legge e i profeti, la Sacra Scrittura che ha raggiunto la Meta. Con il cuore sopraffatto dallo stupore…eccoci innamorati! -“Che bello stare con Te Gesù!”. Forte è il desiderio di fermare quell’istante per sempre. Gesù trasfigurato potremmo essere noi un giorno…quando Abbà potrà chiamarci: figli amati. Per divenire tali, soltanto una cosa possiamo fare: Ascoltare Gesù! Ascoltare la Sua Parola. Così come ci ha raccomandato il Padre e la Madre -“Fate suello che vi dirà!”. Spaventati di non esserne in grado, ci ripieghiamo su noi stessi…sui nostri limiti, pensando e credendo che ci viene chiesto troppo. Come sarebbe bello però vivere da ora in poi la nostra vita cercando di realizzare tutta la luce sepolta in noi. Ed in quelli accanto a noi. Liberare bontà, generosità, talenti, speranze. Gesù ci viene incontro e ci tende la mano e ci dice -“Non temere!…Segui me! Se l’ho fatto io puoi farlo anche tu!”. Infatti, a Sua Immagine siamo stati creati. La visione svanisce ma resta indelebile in noi l’incontro con Colui che ha cambiato per sempre il nostro sguardo, lasciandoci un cuore che arde così intensamente da avere la forza per rialzarci, scendere dal monte ed andare ad annunciare a tutti, ad ognuno, a chiunque avremo la possibilità di incontrare lungo la strada ed anche fuori la strada, ai fratelli che si sono persi, smarriti, oscurati…venite! Venite…ascoltate: non siamo ciò che sembriamo, siamo una meraviglia di luce! Siamo figli amati chiamati ad amarci.

28 febbraio 2018 | Cronache, Spiritualità

Comments are closed.